Catturato a Marsiglia il boss Giuseppe Falsone

25 Giu

Il prossimo 28 agosto avrebbe compiuto 40 anni, ma Giuseppe Falsone, ritenuto il capomafia della provincia di Agrigento ed inserito nell’elenco dei trenta latitanti piu’ pericolosi d’Italia e’ stato arrestato oggi dalla Squadra mobile di Agrigento, insieme a quella di Palermo e allo Sco, a Marsiglia nel sud della Francia. Nel 1999 era sfuggito ad un mandato di cattura per associazione mafiosa, omicidi e traffico internazionale di sostanze stupefacenti. Nato a Campobello di Licata e figlio di Vincenzo, indiscusso ‘leader’ della citta’ per molti anni, diventa capo quando ancora non aveva 21 anni. Tra gli anni ’80 e i ’90 a Campobello di Licata i conflitti tra Cosa Nostra e Stidda si traducevano in guerriglie urbane. La Stidda, infatti, gli uccide durante una guerra di mafia con le famiglie rivali di Cosa nostra nel 1991 il padre e il fratello maggiore Angelo. Giuseppe Falsone, il figlio prediletto, si vendicò uccidendo Salvatore Ingaglio, uno dei killer del padre. La cronaca lo lega a boss del calibro di Giuseppe Settecasi, Carmelo Colletti e Giuseppe Di Caro. La sua ascesa ai vertici dell’associazione mafiosa pare fosse sostenuta persino da Bernardo Provenzano, mentre il suo rivale Maurizio Di Gati fu appoggiato da Antonino Giuffre’.

Il 14 luglio del 2002 la Polizia interruppe un summit tra boss a Santa Margherita di Belice. Di Gati riusci’ a scappare, ma l’arresto di Giuffre’ e l’opposizione dell’ex primula rossa gli impedirono di diventare capo induscusso della mafia agrigentina. Nei pizzini ritrovati nell’ultimo covo di Provenzano a Montagna dei cavalli, a Corleone, Falsone e’ indicato con il numero 28. Appena tre mesi fa, nell’ambito dell’operazione antimafia ‘Apocalisse‘, i carabinieri di Agrigento e di Palermo hanno sequestrato beni e societa’ riconducibili al boss Falsone per circa 30 milioni di euro. Il 17 marzo del 2004 sono state diramate le ricerche in campo internazionale.

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: