Le cinque vu

Mafie Holding è l’evoluzione di Libera Mente, il blog creato nel 2005 da Walter Molino e Angelo Vitale.

Da molto tempo le organizzazioni criminali del nostro paese hanno completato i processi di infiltrazione e inquinamento della politica, di ogni settore economico e finanziario, della pubblica amministrazione.

La rappresentazione delle mafie come associazioni criminali, capaci di imporre con la violenza il controllo capillare dei territori del Sud Italia, è ormai insufficiente. Non solo, ma la narrazione stanca di una mafia rozza e arcaica corre il rischio di sfociare nel folclore e inoculare nella società ulteriori dosi di assuefazione.

Sosteneva Giovanni Falcone che la mafia è mafia perché sa governare il proprio futuro, reinventandosi sempre molto in fretta. E così mentre in Sicilia, per esempio,  si celebrano giustamente le iniziative antiracket di Addiopizzo e le prese di posizione di Confindustria, Cosa nostra ha già lasciato la gestione delle estorsioni nelle mani delle cosche locali, dirottando interessi e capitali sporchi verso business ben più redditizi come la grande distribuzione e i centri commerciali, l’edilizia privata e le energie rinnovabili.

La crisi globale, con la carenza di liquidità diffusa, sembra aprire inquietanti opportunità a quelle holding criminali che possono invece disporre di ingenti risorse frutto di traffici illeciti. Una massa di ricchezza prodotta illegalmente che secondo le stime più accreditate potrebbe corrispondere al 20% del Prodotto Interno Lordo italiano. Una sorta di “fondo sovrano” trasversale e occulto che infetta la nostra economia e mina alla base qualsiasi prospettiva di progresso sociale ed economico.

E’ questa la nuova mafia che intendiamo raccontare e provare a spiegare su queste pagine, con articoli, reportage, inchieste, semplici riflessioni e rassegne stampa.


Walter Molino (Palermo, 1971) fa il giornalista ad Annozero. Suoi articoli e reportage sono stati pubblicati su Diario, Il Sole 24 Ore, Il Fatto, Il Venerdi, Linus. Il suo ultimo libro, per Il Saggiatore, è “Taci infame. Vite di cronisti dal fronte del Sud” (Menzione speciale Premio Siani 201o, Premio Anthurium 2010).


Angelo Vitale (Palermo, 1969) ha iniziato a scrivere per l’Ora di Palermo e ha collaborato con l’Ansa, Diario e Milano Finanza. Oggi si occupa anche di comunicazione d’impresa.


Lorenzo Misuraca (Palermo, 1979), giornalista, scrive per il settimanale Il Salvagente. Ha collaborato con L’Unità, Liberazione, Modus Vivendi. Attualmente si occupa anche di comunicazione per l’Associazione italiana agricoltura biologica.


Giuseppe Catozzella (Milano, 1976) è consulente editoriale e giornalista pubblicista. Collabora con L’espresso, Milanomafia, Il Corriere Nazionale. Ha scritto per Transeuropa il romanzo-inchiesta “Espianti” che ha vinto il premio Basilicata 2009.


Luca Salici (Catania, 1982) giornalista e grafico editoriale. Collabora con Ucuntu.org, il Quotidiano di Sicilia e La nuova Ecologia. Nel 2010 ha partecipato alla redazione del Dossier Ecomafia 2010 di Legambiente. Si occupa di cronaca, ambiente, diritti e legalità. Ha firmato diversi progetti grafici per la stampa cartacea e online.

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: